Cateno De Luca contro Nello Musumeci: sei tu che ti sei dimostrato un fake!

Dopo essersi pubblicamente candidato alla vittoria di Sanremo insieme al suo fido clarinetto, con una roboante e strepitosa interpretazione in diretta dalla sua pagina Facebook , il sindaco Cateno De Luca si presta di diritto alla nomination come miglior attore protagonista al premio Oscar.

Durante la strepitosa performance, degna dei migliori monologhi del compianto Edoardo De Filippo, il sindaco inscena un drammaturgico teatrino con tanto di finta telefonata, inveendo a più riprese contro il presidente della regione Musumeci.

Usando frasi come: “ma finiscila di dire minchiate”, oppure “se non amministri la Sicilia tu sei un corpo estraneo” e ancora con “spero che il presidente della regione abbia finito di fare la bella addormentata nel bosco” e infine chiudendo con un “Caro Nello sei tu che ti sei dimostrato un fake (con riferimento al suo odierno post bollato come fake news dal governatore n.d.r.)…Tu sei il capo del popolo siciliano ma ad oggi io non ti riconosco…Caro Nello Musumeci ritorna in te!”, il sindaco non le manda certo a dire.

Filo conduttore della spettacolo un’improbabile ordinanza scritta a quattro mani col governatore, con esilaranti passaggi sui vari punti, come quello della mezz’oretta in più per i poveri commercianti e naturalmente, tratto saliente della liturgia Catenista, non poteva non mancare l’onnipresente richiesta d’uso della banca dati.

Se non stessimo vivendo in una situazione drammatica, in cui una regione come la Sicilia vive il suo momento più buio dal dopoguerra, ci sarebbe davvero da ridere di fronte a questo scontro istituzionale tra la figura più importante del panorama politico Siciliano e il sindaco della terza città della regione, e invece non ci resta che piangere con la speranza che questa assurda guerra a colpi di dichiarazioni e post facebook finisca al più presto e si cominci davvero a lavorare in maniera coesa per il bene della nostra amata isola.

Tratto da Messina7.it