Covid, al via domani vaccinazione over 80: in arrivo centri provinciali

La campagna vaccinale di massa si avvia alla copertura per gli ultraottantenni. Domani, sabato 20 febbraio, in tutte le province della Sicilia, verrà inoculata la prima dose di vaccino Pfizer e Moderna agli ‘over 80‘ (fino a tutta la classe 1941). Attualmente, sono 66 i centri vaccinali di riferimento, a questi si aggiungeranno squadre sanitarie domiciliari, a partire dal 1° marzo, per tutti i cittadini impossibilitati a raggiungere autonomamente i siti dove si effettuano le inoculazioni.

L’assessorato regionale alla Salute stima un ammontare di circa 5mila vaccini al giorno per la sola popolazione ultraottantenne, oltre alle somministrazioni sulle altre categorie che già rientrano nel piano vaccinale modulato secondo le disposizioni nazionali (forze dell’ordine, militari, personale della scuola e delle università e, a seguire, servizi di comunità ed essenziali) e i cittadini ai quali deve essere somministrata la dose di richiamo. Al momento, risultano essere 129.940 le persone prenotate del range ‘over 80’.

Ci si avvarrà anche dei centri (hub) provinciali in fase di realizzazione nelle città capoluogo siciliane, che si aggiungono a quelli, già adibiti, operativi dal 27 dicembre. A realizzarli, il Dipartimento regionale di Protezione Civile nell’ambito delle misure collegate alla emergenza Covid.

All’uopo sono partiti i sopralluoghi volti all’individuazione dei punti da adibire a ‘hub’. A Palermo, la struttura aprirà a breve, ma è ancora in fase di realizzazione nel Padiglione 20 della Fiera del Mediterraneo. Al suo interno, circa 120 postazioni oltre alle aree di accoglienza e assistenza post inoculazione. A Catania, il centro verrà realizzato all’interno dell’ex mercato ortofrutticolo messo a disposizione dal Comune. Nei giorni scorsi, l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, ed il sindaco etneo, Salvo Pogliese, hanno compiuto una ricognizione. A Messina, invece, dopo varie interlocuzioni, lo spazio predestinato si trova all’interno della Fiera: il Padiglione 7 è stato ritenuto idoneo a seguito di un sopralluogo cui hanno preso parte anche gli esperti della Protezione civile regionale, oltre ai rappresentanti dell’Asp. A Siracusa, ad ospitare il centro di vaccinazione sarà l’Urban Center di via Bixio, al cui interno verranno allestite circa trenta postazioni.

Il Centro per la formazione permanente e l’aggiornamento del personale del servizio sanitario (Cefpas), invece, allestirà palestre all’interno del proprio plesso per ospitare il centro provinciale di Caltanissetta, dove ci saranno 24 box per le vaccinazioni. Il sopralluogo condotto a Ragusa ha portato all’individuazione dell’ex Ospedale civile in piazza Caduti di Nassiryia quale centro vaccinale provinciale, mentre Agrigento allestirà il centro nel Palacongressi. La provincia di Trapani utilizzerà il Centro per l’integrazione degli immigrati, in contrada Cipponeri, e conterà circa 50 postazioni. Ad Enna, infine, soccorrerà l’ospedale Umberto I.