Lipari, ragazza morta: continua la protesta

Nonostante il Ministero della Salute abbia inviato un ispettore nell’ospedale di Lipari per chiarire le causa della morte della ventiduenne Lorenza Famularo, avvenuta lo scorso 23 agosto, parenti ed amici hanno istituito un presidio dinnanzi alla struttura sanitaria, dopo avere occupato nei giorni precedenti il porto di Sottomonastero.
La protesta è guidata dal fidanzato di Lorenza, Antonio Marino, che subito dopo i funerali, insieme a familiari e amici è andato ad occupare simbolicamente l’ospedale. Si è unito alla protesta anche Sandro Biviano, l’ambasciatore italiano per la lotta alla distrofia muscolare.
Nell’isola è atteso l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.