Messina, grande risultato per la Camera di commercio: 2 progetti per il turismo

Un progetto, presentato nel luglio dello scorso anno al ministero delle Infrastrutture, dal titolo “Rideonstrait (Cavalcare lo Stretto)” con la finalità di promuovere un modello alternativo di mobilità incentrato sulle esigenze di spostamento dei turisti attraverso un servizio innovativo, efficiente, multimodale e a basse emissioni di carbonio. L’importo a finanziamento è esattamente pari a 1.442.000,00 euro nell’ambito del “Programma di Azione e Coesione complementare al PON Infrastrutture e Reti 2014-2020”. «Siamo molto soddisfatti per il risultato ottenuto sia con il progetto “Rideonstrait” sia con il progetto “Porta del mare”, nel quale siamo partner del Comune di Milazzo – ha detto il presidente dell’Ente camerale, Ivo Blandinagrazie alle nostre progettualità, arriveranno nel territorio messinese circa 10 milioni di euro. Questo ci consentirà di porre in essere interventi concreti e innovativi per la promozione del turismo e di contribuire allo sviluppo economico dell’area attraverso un’offerta turistica socialmente equa, economicamente sostenibile e rispettosa dell’ambiente».

Con “Rideonstrait (Cavalcare lo Stretto)”, l’Ente camerale (capofila) con partner la città metropolitana di Messina e la Camera di commercio di Reggio Calabria, intende promuovere un modello di mobilità ispirato al paradigma “Mobility as a Service” con servizi turistici e di mobilità sostenibili, accessibili on-demand e personalizzati per l’utente. Un sistema informativo territoriale unico con lo sviluppo di una piattaforma tecnologica integrata multi-operatore e multiregionale, denominata appunto RideOnStrait, consentirà di pianificare, prenotare e pagare con un biglietto, unico integrato ed elettronico, viaggi e visite ai siti turistici in tempo reale e di disporre di una rete integrata di servizi turistici accessori. «La piattaforma rappresenta uno strumento privilegiato per migliorare l’accessibilità dell’offerta turistica e di trasporto del territorio – precisa Blandina – e, di conseguenza per incrementare il numero di visite dei poli attrattori e migliorare i tempi di percorrenza dalle porte di accesso regionali, quali porti, aeroporti e stazioni ferroviarie, ai siti turistici».

«La piattaforma si pone, dunque, come un one-stop-shop (negozio/acquisto a fermata unica, ndr) per tutti i servizi di mobilità e turistici del territorio e perseguirà obiettivi specifici – dichiara la segretaria generale dell’Ente camerale, Paola Sabella – come quello di contribuire alla realizzazione di un bacino territoriale unico per l’area integrata dello Stretto e per la città di Reggio Calabria nell’erogazione dei servizi turistici e di mobilità e quello di implementare un solido processo di informatizzazione dei sistemi di trasporto e dei servizi di informazione ed accoglienza turistica. La Camera di commercio sin da subito si attiverà per attuare il progetto “Rideonstrait” e seguirà anche il progetto “Porta del mare”, del quale ha curato l’intera progettazione, attraverso l’attivazione di un acceleratore d’impresa sull’economia circolare».