Migranti, Musumeci incontra a Roma il premier Conte

“C’è la soddisfazione di avere per la prima volta posto al centro dell’attenzione del Governo nazionale il rapporto Sicilia-fenomeno migratorio con tutte le sue ricadute negative sull’isola”. E’ quanto ha affermato Il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, al termine dell’incontro, avvenuto a Palazzo Chigi a Roma, con il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
“Restano però diversità di vedute con il governo – ha subito aggiunto Musumeci – che ha proposto alcune iniziative ma senza scadenze precise. Noi, invece, carte alla mano, abbiamo dimostrato che l’hotspot di Lampedusa come tutti gli altri dell’isola vanno svuotati e adeguati con le norme anti covid19. Il Governo inizierà con quello di Lampedusa. Abbiamo altresì chiesto di non portare navi con i migranti in nessun porto siciliano e italiano ma che ci pensi l’Europa. Noi pensiamo all’accoglienza di chi arriva con barche e barchini e questo è già tantissimo”.
“Resteremo vigili – ha concluso il Governatore siciliano – perché il Governo ha si manifestato la volontà di affrontare questo problema ma adesso sono solo parole. Speriamo che queste parole presto diventino fatti”.