Palermo, trovati resti umani: forse sono dei Maiorana

Potrebbero essere dei Maiorana, padre e figlio, scomparsi nel 2007, i cadaveri trovati nell’invaso artificiale della diga Garcia nel territorio del comune di Contessa Entellina, poco distante dai comuni di Poggioreale e Monreale in provincia di Palermo. L’abbassamento del livello dell’acqua avvenuto in questi giorni ha portato allo scoperto delle ossa umane vicino alle quali sono stati trovati un cubo di cemento e della corda. L’ipotesi che si possa trattare dei resti degli imprenditori Antonio e Stefano Maiorana si è fatta strada dopo i primi rilievi eseguiti dalla Direzione Distrettuale Antimafia. I Carabinieri del Ris stanno adesso conducendo le indagini e stanno provando ad estrarre il Dna dai resti recuperati, che si ritiene fossero in acqua da almeno 10 anni, in modo da poter effettuare tutti i riscontri necessari.
Antonio e Stefano Maiorana, padre e figlio, erano scomparsi il 3 agosto 207 dal cantiere edile di Isola delle Femmine nel quale stavano costruendo alcuni immobili.