“Show Some Compassion”, Mario Biondi canta per la baraccopoli di Messina

Il cantante Catanese ha scritto un brano “Show some compassion” progetto che nasce nel periodo del lockdown da un’idea di Nino Frassica, l’attore messinese, in collaborazione con tanti artisti Chuck Rolando, Annalisa Minetti, Enzo Avitabile, Dodi Battaglia, Sarah Jane Morris, Jeff Cascaro, Alain Clarke, Paulo Gonzo, Nick the Nightfly, Luna, Omar, un brano che spazia dal reggae, all’hip hop, al funk e al soul.Sedici tracce che si completano tra inediti, cover, remix e poi due pezzi in cui Mario Biondi torna a cantare in italiano. Il brano musicale è stato inserito nell’ultimo album “Dare” uscito lo scorso 29 Gennaio, ed ha lo scopo di sensibilizzare e raccogliere fondi a sostegno del progetto di riqualificazione dell’area-baraccopoli di Messina, i proventi discografici del brano verranno devoluti all’A.ris.Mè per la riqualificazione di un’area urbana di Messina che tutt’ora viene definita “baraccopoli”. 

Mario ha preso subito a cuore questa iniziativa, dichiarando “In questo titolo ho trovato una grande sincronia tra l’inglese e l’italiano. Nel dare si osa tanto, perché non sai se quello che stai dando è quello che si aspetta di ricevere l’altra persona”. 
Con “Dare” Mario Biondi fa ritorno al canto in italiano con due pezzi, “Crederò” e con “Simili” un brano ripescato dagli anni novanta cui il cantante catanese è molto legato per avere scritto il testo.  Per le numerose collaborazioni presenti nell’album, il cantante dichiara: “Non credo che la musica debba essere necessariamente etichettata con un genere. Ogni volta che ti incontri con un artista capisci da vicino il suo linguaggio”

L’album sarà presentato il 2 Aprile alle ore 20 su Sky Arte (canali 120 e 400), on demand e in streaming su NOW e disponibile anche in streaming gratis per tutti su https://video.sky.it/arte, la nuova puntata di Luce Social Club. Il cantante e musicista catanese Mario Biondi ospite durante la puntata, oltre a parlare dell’iniziativa, si esibirà in tre brani inediti del suo nuovo album “Dare”. L’artista catanese, dal suo inconfondibile stile, regala al suo pubblico un’opera musicale che unisce lo stile dell’esordio, marcatamente jazz e soul, alle sonorità funk e pop per giungere anche a passaggi rock, dichiarando “Dare” è anche tutto questo.