Tremestieri Etneo: sindaco, assessori e consiglieri dicono “no” a ulteriori rinvii del voto

Il sindaco di Tremestieri Etneo, Santi Rando, gli assessori della sua giunta ed i consiglieri comunali hanno inviato una lettera aperta al Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, al Presidente dell’A.R.S., Gianfranco Miccichè, all’Assessore alle Autonomie Locali, Marco Zambuto, e all’Assessore Regionale alla Sanità, Ruggero Razza, chiedendo il “rigetto di qualsivoglia pretestuosa istanza finalizzata ad ostacolare ed impedire il legittimo e regolare esercizio del diritto di voto nelle date del 14 e 15 marzo” 2021 come stabilito con decreto dell’Assessore Regionale alle Autonomie Locali.

Il documento è firmato dal sindaco Santi Rando, con gli Assessori Sebastiano Caruso, Michelangelo Costantino, Fabrizio Furnari, Benedetto Torrisi e Annalisa Iacona, il Vice Presidente del Consiglio Santo Nicosia e i Consiglieri Comunali Sebastiano Di Stefano, Mario Ronsisvalle, Evelyn Garofalo, Giulio Pasqualini, Alessandra Cugno, Piero Cosentino, Alessio Firrincieli, Rossella Romano, Valentina Motta, Benedetto Munzone, Francesco Fazio, Gianni Biondi, Maria Cristina Bordonaro, Venera Tomaselli.

Ecco il testo integrale:

Avendo appreso attraverso i canali social, notizia di una nota inviata alle SS.VV.ILL. dal Presidente del Consiglio del Comune di Tremestieri Etneo, unitamente a due consiglieri comunali, con la quale si chiede l’ennesimo rinvio delle consultazioni elettorali, i sottoscritti Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali del Comune di Tremestieri Etneo desiderano esprimere quanto di seguito.

PREMESSO

che le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Comunale Ferdinando Smecca devono essere intese come rese a titolo personale e non n.q. di rappresentante dei componenti del Civico Consesso. Con la presente, infatti, i Consiglieri Comunali firmatari prendono le distanze da tutto quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio e manifestano un avviso totalmente contrario al pensiero dallo stesso espresso;

che gli elettori del Comune di Tremestieri Etneo si accingono per la quarta volta in pochi mesi a recarsi alle urne per eleggere i propri rappresentanti;

che dopo ben tre rinvii disposti dal Governo Regionale, la data del 14 e 15 marzo è stata da ultimo fissata con D. A. n. 4 del 13 gennaio 2021 che, in recepimento della L.R. n.34 del 29 dicembre 2020, ha fissato la data per il voto;

RITENUTO

che, rispetto al mese di gennaio, quando il Governo regionale ha fissato per le consultazioni la data del 14 e 15 marzo p.v., i contagi in Sicilia sono ulteriormente diminuiti tanto da passare da zona arancione a zona gialla, addirittura tendente al bianco, come recentemente auspicato anche dal Presidente della Regione stesso;

che Tremestieri Etneo vanta un numero di casi positivi tra i più bassi dell’hinterland. Dal dato appena comunicato dall’ASP, soltanto 48 unità su oltre 20.000 abitanti;

che, per quanto sopra, non si ravvisano cambiamenti del quadro epidemiologico tali da giustificare un eventuale ulteriore slittamento della data fissata;

che le procedure previste per lo svolgimento delle consultazioni elettorali dai protocolli sanitari sono estremamente stringenti ed atte ad assicurare igiene e distanziamento interpersonale rendendo le operazioni di voto totalmente sicure. Tali protocolli sono già stati messi in atto con successo dal Comune di Tremestieri Etneo in occasione della consultazione referendaria, per la quale sono stati individuati percorsi e spazi idonei, nonché apposito servizio di vigilanza che hanno scongiurato assembramenti sia all’interno che all’esterno dei seggi;

che l’Ente Comunale ha già proceduto, per l’ennesima volta, ad espletare tutti gli adempimenti previsti dalla normativa in materia elettorale che, ricordiamo, sono a totale carico del Comune;

che l’espressione del voto, invero, costituisce oggetto di un diritto inviolabile e permanente dei cittadini, attraverso cui si manifestano la sovranità popolare e la stessa dignità dell’uomo, sicchè il concreto esercizio sarebbe pregiudicato nella denegata ipotesi di ulteriore rinvio.

Lo stesso sarebbe oltremodo dannoso per il perpetrarsi di un clima di incertezza, sfiducia e precarietà che serpeggia nella nostra comunità e certamente arrecherebbe pregiudizio alla stessa democrazia.

La situazione è vieppiù grave ove si consideri che l’intera collettività, proprio in questo delicato momento storico, ha bisogno di un’amministrazione legittimata ad operare sulla base di una programmazione di medio-lungo periodo, secondo obiettivi che devono necessariamente tenere conto di una situazione che nell’arco dell’ultimo anno è certamente mutata;

che i cittadini di Tremestieri Etneo devono poter finalmente esercitare il democratico diritto al voto, troppo a lungo sospeso, consentendo così il rinnovo degli organi amministrativi.

Tanto premesso e ritenuto, i sottoscritti Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali del Comune di Tremestieri Etneo ribadiscono che allo stato il Comune di Tremestieri Etneo è già pronto ed attrezzato sia in termini logistici che organizzativi per consentire il regolare svolgimento delle elezioni già programmate.

Si ritiene con forza che quanto evidenziato possa garantire il giusto contemperamento di due diritti costituzionalmente garantiti: il libero esercizio del diritto al voto e il diritto alla salute.

Si confida pertanto nel rigetto di qualsivoglia pretestuosa istanza finalizzata ad ostacolare ed impedire il legittimo e regolare esercizio del diritto di voto nelle date del 14 e 15 marzo p.v., siccome fissato con decreto dell’Assessore Regionale alle Autonomie Locali.